Robe da chiodi

Belle chiese di oggi. Ecco un elenco

3 comments


L’amico Luca mi sfida ad un’ennesima classifica: quella delle più belle chiese moderne, secondo me naturalmente. Premetto che quelle meritevoli sono tante, sicuramente più di quelle che si potrebbero contare nell’ottocento, e che alcune le ho viste solo per fotografia. Seconda premessa, tengo fuori gara la Sagrada Familia, per motivi che sono semplici: troppe le suggestioni che entrano in gioco, troppo diverso l’impegno che la sua costruzione ha comportato.

Secondo: non amo le chiese a vela, quelle con spirali che sembrano coni di panna risucchiati verso il cielo; quelle con gli spazi pensati per produrre suggestioni a man bassa. Tra queste ci sono quelle di Mario Botta, compresa la prima, quella di Mogno, in Valle Maggia, che di per sé non è affatto una brutta architettura. Non amo le chiese di Michelucci, architetture troppo incerte tra eccitazione e passatismo (molto meglio la stazione di Santa Maria Novella…). Mi scuso per le tante mancanze dovute a non sufficiente conoscenza… (sarò grato se integrerete)

Non è una classifica, è un elenco, anche se la tentazione di dire che la chiesa del convento di La Turette sia la più bella è tentazione forte (Le Corbu). Ecco le altre: Alvaro Siza, chiesa di Marco de Canaves, Oporto; Figini Pollini, chiesa Madonna dei Poveri, Milano; Gio Ponti, Concattedrale di Taranto; Alvar Alto, chiesa di Riolo; Le Corbu, Ronchamp; Gardella, Sant’Enrico, a San Donato; Carlo Scarpa, San Giovanni Battista a Fiorenzuola; Steven Holl, cappella di sant’Ignazio, Seattle. Poi ci sono due commoventi chiese della stagione. “fascio e martello” (le città costruite dal fascismo)): la Santa Barbara di Arsia (in Istria) di Gustavo Pulizer Finali, e la chiesa parrocchiale di Segezia (Foggia), con la facciata dolecemente traforata. Ma ho visto solo foto di esterni. Ma perché non citare Santa Maria Rossa di Muzio a Milano, con quella sua volta a botte, oggi delicatamente accarezzata dalle luci di Dan Flavin?

La chiesa più bella forse è una che non è mai stata costruita: è la chiesa di San Carlo alla Barona a Milano di Aldo Rossi. Restano disegni e un modellino. Rossa di mattoni lombardi, struttura da fabbrica ma con grande statue stile san Carlone in facciata. Un colpo al cuore…

Written by gfrangi

novembre 10th, 2010 at 7:30 pm

3 Responses to 'Belle chiese di oggi. Ecco un elenco'

Subscribe to comments with RSS or TrackBack to 'Belle chiese di oggi. Ecco un elenco'.

  1. Confermo alcune scelte di Giuseppe come Sant’Enrico di Gardella, Ronchamp di Corbu, Madonna dei poveri di Figini Pollini (http://www.flickr.com/photos/lorenzo_margiotta/4266683757/). Aggiungo a Milano SS Giovanni e Paolo sempre di Figini e Pollini (come tutte le loro chiese, lo spettacolo è dentro), e poi
    Sant’Ildefonso di De Carli (http://www.flickr.com/photos/lorenzo_margiotta/4266685791/) e San Luca evangelista di Ponti a Milano. Infine stupenda la Cappella nel bosco di Asplund (1920).

    Lorenzo

    10 Nov 10 at 11:28 pm

  2. magari qualche fotina per gli ignoranti ?

    giovanni

    15 Nov 10 at 10:58 am

  3. eccoti accontetato (vedi sopra)

    gfrangi

    15 Nov 10 at 7:53 pm

Leave a Reply